Archivio | febbraio, 2013
Citazione

Nella scatola ci sono centinaia di buste uguali. Aperte e senza indirizzo.

28 Feb

Oceano-Mare-–-Alessandro-Baricco“Posa la penna, piega il foglio, lo infila in una busta. Si alza, prende dal suo baule una scatola di mogano, solleva il coperchio, ci lascia cadere dentro la lettera, aperta e senza indirizzo. Nella scatola ci sono centinaia di buste uguali. Aperte e senza indirizzo.
Ha 38 anni, Bartleboom. Lui pensa che da qualche parte, nel mondo, incontrerà un giorno una donna che, da sempre, è la sua donna. Ogni tanto si rammarica che il destino si ostini a farlo attendere con tanta indelicata tenacia, ma col tempo ha imparato a considerare la cosa con grande serenità. Quasi ogni giorno, ormai da anni, prende la penna in mano e le scrive. Non ha nomi e non ha indirizzi da mettere sulle buste: ma ha una vita da raccontare. E a chi, se non a lei? Lui pensa che quando si incontreranno sarà bello posarle sul grembo una scatola di mogano piena di lettere e dirle
— Ti aspettavo.
Lei aprirà la scatola e lentamente, quando vorrà, leggerà le lettere una ad una e risalendo un chilometrico filo di inchiostro blu si prenderà gli anni – i giorni, gli istanti – che quell’uomo, prima ancora di conoscerla, già le aveva regalato. O forse, più semplicemente, capovolgerà la scatola e attonita davanti a quella buffa nevicata di lettere sorriderà dicendo a quell’uomo
— Tu sei matto.
E per sempre lo amerà.”

Oceano Mare, Alessandro Baricco

Annunci
Citazione

“Inside The Box” in V Elementare – Parte II

25 Feb

banchiOggi torniamo in 5a elementare, visto che sappiamo che ci seguono e ci tengono ad essere pubblicati.
A voi Giulia, che scrive cosa significa per lei “Inside the Box“:

La tristezza, la malinconia, e il giorno della memoria, l’odio, la dittatura e la separazione e la guerra perchè sono sentimenti e fatti che ti fanno fare male all’animo, sentimenti che non dovranno mai più esserci.
I ladri perchè prendno una cosa tua che a loro non spetta che tu hai lavorato per averla. Poi perchè devi sempre stare protetto e attento a tutto.
Il bullismo perchè fanno du te delle violenze senza averne coscienza e diritto; e poi tu ne subisci le conseguenze.
La prigione (non fisica, ma sentimentale) perchè tu non stai bene nell’animo e non riesci a stare con gli altri.
Povertà perchè non mi sembra giusto che certe persone godono di tutte le comodità che vogliono e altre non riescono neanche a sfamarsi.
Soldi perchè con questi puoi fare tutto e allora le eprsone diventano avide e diventano malvage.
Sporcizia perchè certe persone non snoo pulite nell’animo e altre nella poevertà vivono solo nella sporcizia.
Pianto perchè mi aiuta a sfogarmi e perchè aiuta a scaricare tutto quello che succede.
Inquinamento eprchè fa vivere male le persone e se per caso ce ne è un po’ dopo diventa tanto.
Speranza perchè se succede qualcosa di brutto lei ti fa sempre pensare che c’è ancora qualche granello di bene.
Semplicità perchè è una cosa bellissima e poi non mi piacciono le persone troppo frù frù.
Libertà perchè tutti hanno il diritto di essere liberi di scelta e di fare ciò che si vuole.
Felicità perchè mi sembra giusto anche provare le emozioni belle per essre felici di qualcosa.
Amicizia perchè da soli non si può fare niente, gli amici ti aiutano, ti sostengono, ti consolano.
Amore perchè è la cosa più bella che c’è.

Video

Barokthegreat

21 Feb

Oggi vogliamo farvi conoscere un po’ meglio uno degli artisti che vedrete a “Inside the Box“. Si tratta di Barokthegreat, composto da Sonia Brunelli e Leila Gharib.

 

Una figura sintetica e statica è, invece, Fidippide, performance breve pensata per Marathon of the Unexpected, sessione dedicata alle esperienze sperimentali del Festival di Danza Contemporanea della Biennale di Venezia 2010. Barokthegreat si ispira al leggendario corridore greco: lavora didascalicamente sulla logica motoria del maratoneta e lo fa rifuggendo l’illustrativo e ribattezzando le motivazioni del movimento per generare, ancora una volta, la presenza di un corpo attraversato.

Testo di Piersandra Di Matteo
http://www.exibart.com/notizia.asp?IDNotizia=34303&IDCategoria=215

Immagine

Claustrofobia dorata di Umberto Stefanelli

20 Feb

umberto stefanelli

 

 

Claustrofobia dorata, confusione endemica e strategie impossibili.

Mi muovo con circospezione su uova di cristallo. Su fragili supposizioni che, purtroppo, non sono figlie del buonsenso, né della buona sorte.

Golden claustrophobia, endemic confusion and impossible strategies.

I move cautiously on crystal eggs. On fragile assumptions that, unfortunately, have nothing to do with common sense or good luck.

Umberto Stefanelli

http://www.photogeisha.org

Video

Plaid – Sömnl

19 Feb

Artista: Plaid
Canzone: Sömnl
Album: Scintilli (2011  – Warp Records)

Citazione

Il cubo di Necker

18 Feb

necker1si6

 

 

Fonte: Wikipedia

Il cubo di Necker è una illusione ottica pubblicata per la prima volta dallo studioso svizzero di cristallografia Louis Albert Necker nel 1832.
Il cubo di Necker è una rappresentazione bidimensionale ambigua. Si tratta di una struttura a linee che corrisponde a una proiezione isometrica di un cubo. Gli incroci tra due linee non evidenziano quale linea si trovi sopra l’altra e quale sotto, così la rappresentazione è ambigua: non è possibile indicare quale faccia sia rivolta verso l’osservatore e quale sia dietro al cubo. Guardando la figura si può facilmente passare da una interpretazione all’altra, si ha una percezione multistabile.

L’effetto è interessante perché ogni parte della figura è ambigua per sé stessa e il sistema percettivo umano dà un’interpretazione delle parti tale da rendere l’intera figura congruente. Il cubo di Necker è a volte usato per testare i modelli informatici della visione umana, per comprendere se è in grado di dare un’interpretazione congruente dell’immagine allo stesso modo dell’uomo.

Molte persone percepiscono la faccia in basso a sinistra come la faccia anteriore. Questo dipende probabilmente dal fatto che l’oggetto viene soggettivamente visto da sopra, con la faccia superiore visibile. Il cervello preferisce vedere il cubo da sopra.

Si noti che il cubo di Necker non è un oggetto impossibile in quanto non presenta alcuna incongruenza e può rappresentare perfettamente un cubo reale. Una rappresentazione paradossale di cubo è invece il cubo impossibile.

Immagine

Music to your eyes – Andy Gilmore

15 Feb

andy gilmore

 

A master of color and geometric   composition, Andy Gilmore‘s work is often characterized as kaleidoscopic and hypnotic, though it could just as well be described as visually acoustic, his often complex arrangements referencing the scales and melodies in music.

Music to your eyes

If for Bach music was the sound of maths, for the artist Andy Gilmore, graphics are the geometry of music. Chromatic vortices capable of hypnotising the eye and bewitching it with deep digital notes.

Fonte: http://www.lanciatrendvisions.com/en/article/music-to-your-eyes

http://crowquills.com/

Immagine

Un omaggio a Gabriele Basilico

14 Feb

Oggi un omaggio a Basilico, che ha saputo guardare oltre le semplici architetture per farle diventare emozioni.

“Diventa il grande fotografo dello spazio urbano, spazio metafisico alla De Chirico (o «alla Sironi che almeno è milanese»), una capacità di vedere che culminerà a Beirut nel 1991, quando testimonia gli effetti della guerra civile: «Era tutto abbandonato, completamente silenzioso, mi muovevo tra le macerie e non riuscivo a trovare un modo di fotografare, non sapevo da dove cominciare in mezzo a tutta quella distruzione. Poi uno scrittore che mi accompagnava mi portò sulla terrazza dell’hotel Hilton e mi disse: “Cosa vedi?”. “Una città distrutta”, risposi. “Guarda meglio, ancora più lontano”. Sullo sfondo c’era del fumo, dei panni stesi, cose vive. Allora mi disse: “Non è una città morta ma ferita, ancora viva, scendi e fotografa questo. Da quel momento sono entrato in una vertigine e ho fatto seicento foto di grande formato in un mese». ”

basilico_gabriele_02

http://www.lastampa.it/2013/02/14/cultura/la-poesia-del-misuratore-di-spazi-5OxQ77hczpMeTpATADtGuL/pagina.html

 

Immagine

Che l’immane passo non sia precipitoso

13 Feb

Fotografia di Luca Sidro (www.lucasidro.com)

luca sidro

Morire sì,
non essere aggrediti dalla morte.
Morire persuasi
che un siffatto viaggio sia il migliore.
E in quell’ultimo istante essere allegri
come quando si contano i minuti
dell’orologio della stazione
e ognuno vale un secolo.
Poi che la morte è la sposa fedele
che subentra all’amante traditrice,
non vogliamo riceverla da intrusa,
né fuggire con lei.
Troppo volte partimmo
senza commiato!
Sul punto di varcare
in un attimo il tempo,
quando pur la memoria
di noi s’involerà,
lasciaci, o Morte, dire al mondo addio,
concedici ancora un indugio.
L’immane passo non sia
precipitoso.
Al pensier della morte repentina
il sangue mi si gela.
Morte non mi ghermire
ma da lontano annùnciati
e da amica mi prendi
come l’estrema delle mie abitudini.

Cardarelli

http://www.vicoacitillo.it/sonora/cardarelli/morte.mp3

Citazione

Inside The Box in V Elementare

12 Feb

AriannaTema in classe: “Cosa metteresti Inside The Box“?

Delle ROSE perchè mi da il sentimento dell’amore e l’amicizia che non si rompe mai. Una FARFALLA perchè quando la guardi ti da la gioia di vivere. Un GATTO dolce e affettuoso perchè mi da la tenerezza. La LUCE perchè mi da il sentimento della speranza. Un ARCOBALENO perchè seguendo uno dei suoi colori ti da la vita che vorresti senza niente di brutto. Degli UCCELLI perchè mi danno la bontà. Un LIBRO perchè mi da il coraggio e di non essere sempre fifona. La NEVE perchè mi diverta sempre e che non sia mai con un muso lungo. Un CANE che mi da l’allegria e anche se continua a morsicare mi fa capire che la vita continua a come un filo e che anche se c’è un nodo si risistema sempre. Delle MASCHERE colorate perchè capisca che anche se l’orrore mi invade so che non si sarà mai il vuoto ma c’è sempre qualcuno che mi può aiutare. Il FUOCO che mi da il calore. Una PIANTA chè anche se muore e poi le dai da bere continuerà a vivere ancora quando una tua persona cara morirà vivrà sempre ma in un altro posto anche se la senti vicino a te e infatti il suo amore resterà sempre nel cuore. Un DIPINTO COLORATO che ti da la bellezza del mondo e anche se certi stati fanno la guerra se guarderanno un dipinto troveranno qualcosa di bello nel loro cuore. I SORRISI DEI BAMBINI che mi danno pace e tranquillità. Una CANZONE che mi da la sinfonia.

Un grazie ad Arianna, autrice di questo Inside the Box e all’insegnate Ida Angelini per aver portato il nostro progetto dentro le aule di una scuola.
A seguire pubblicheremo anche altri estratti.